Rivelazione incendi

Sistemi di rivelazione incendi
Impianto completo per la rivelazione degli incendi
Sistemi di protezione contro gli incendi

CMC progetta e installa sistemi di rivelazione, segnalazione e allarme antincendio.

Possiamo progettare e installare sistemi fissi automatici di rivelazione d'incendio, che hanno la funzione di rivelare e segnalare un incendio nel minore tempo possibile, e sistemi fissi di segnalazione manuale che permettono una segnalazione, nel caso l'incendio sia rilevato dall'uomo.

Rivelare il processo di combustione in modo tempestivo consente di avere un tempo d'intervento adatto ad evitare la prima propagazione del fuoco ed intervenire con lo spegnimento quando i danni sono ancora contenuti.

Dotare la casa o il luogo di lavoro di un impianto di rivelazione automatica consente di favorire un tempestivo esodo delle persone, degli animali e lo sgombero dei beni; di attivare gli opportuni piani di intervento e i sistemi di protezione contro l'incendio (manuali e/o automatici di spegnimento).

I nostri sistemi possono essere dotati, in base alle esigenze, di:

  • rivelatore di calore sensibile all'aumento della temperatura;
  • rivelatore di fumo (a ionizzazione o ottico) sensibile alle particelle dei prodotti della combustione e/o pirolisi sospesi nell'atmosfera (aerosol);
  • rivelatore di gas, sensibile ai prodotti gassosi della combustione e/o della decomposizione termica;
  • rivelatore di fiamme sensibile alla radiazione emessa dalle fiamme di un incendio;
  • rivelatore multi-criterio sensibile a più di un fenomeno causato dall'incendio.

Possiamo inoltre progettare diversi metodi di rivelazione:

  • sistema statico che dà l'allarme quando l'entità del fenomeno misurato supera un certo valore per un periodo di tempo determinato;
  • sistema differenziale che dà l'allarme quando la differenza (normalmente piccola) tra i livelli del fenomeno misurato in 2 o più punti supera un certo valore per un periodo di tempo determinato;
  • sistema velocimetrico che dà l'allarme quando la velocità di variazione nel tempo del fenomeno misurato supera un certo valore per un periodo di tempo determinato.

In base alla tipologia di ambiente e agli stili di vita, possiamo inoltre prevedere diverse configurazioni di impianto:

  • puntiforme - rivelatore che risponde al fenomeno sorvegliato in prossimità di un punto fisso;
  • lineare - rivelatore che risponde al fenomeno sorvegliato in prossimità di una linea continua;
  • multi-punto - rivelatore che risponde al fenomeno sorvegliato in prossimità di un certo numero di punti fissi.

Tutti i nostri impianti sono dotati dei seguenti componenti essenziali (UNI 9795):

  • rilevatori d'incendio;
  • centrale di controllo e segnalazione (con funzionamento garantito anche in caso di mancanza di energia elettrica della rete);
  • dispositivi d'allarme incendio;
  • punti di segnalazione manuale (comandi di attivazione);
  • apparecchiatura di alimentazione.

Possiamo inoltre integrare gli impianti con un dispositivo di trasmissione dell'allarme incendio, una stazione di ricevimento dell'allarme incendio, il comando del sistema automatico antincendio, nasi sensori che rivelano la presenza di gas tossici, sensori di fumo e barriere di fumo per grandi ambienti e altri componenti in base alle esigenze dei nostri clienti.

Ricordiamo che una volta che è avvenuto l'incendio, l'allarme può essere trasmesso localmente o a distanza e che l'intervento può essere di due tipi:

  • manuale (azionamento di un estintore o di un idrante, intervento squadre VV.F.);
  • automatico (movimentazione di elementi di compartimentazione e/o aerazione, azionamento di impianti di spegnimento automatico e di inertizzazione, predisposizione di un piano per l'esodo).